Il Plasmatore, Capitolo 4.

«Un essere umano possiede milioni di occhi.»

La ragazza lo fissava con aria stupita, ansiosa di apprenderne il senso. Lui la fissava dritta negli occhi, il suo sguardo, così denso e profondo, ricordava i miliardi di astri che ricoprono l’universo.

«Sai» Aggiunse con calma.

«Ci sono gli occhi dell’amore, occhi che tutti noi vorremmo avere, gli occhi del desiderio, quelli della brama.» Disse con fare curioso.

«Per non dimenticare gli occhi della conoscenza, quelli che difficilmente riescono a saziarsi, gli occhi avari e quelli misteriosi, gli occhi oscuri, quelli taciturni e anche quelli scherzosi.»

Lei scoppiò in una piccola risata allegra continuando a guardare il ragazzo. La fanciulla possedeva gli occhi dell’intelligenza, quelli che con il minimo movimento riescono a capire ciò che accade, quasi come a leggere i pensieri nella mente delle persone e senza esitare cercò di leggere la mente del ragazzo. Si perse nei suoi occhi scuri e non ne volle uscire fin quando non scoprì la domanda che il ragazzo stava per porgerle.

«Se un giorno io mi spogliassi di ogni cosa, privandomi di ogni armatura e artefatto, tu con che occhi mi guarderesti?»

Il Plasmatore.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...